Vai al contenuto

Realizzare un lapbook, con la classe seconda della scuola primaria, è stata una bella esperienza. Tutti gli alunni hanno manifestato interesse e curiosità nel personalizzare il proprio "capolavoro". Molteplici i fattori che sono entrati in gioco: fantasia, gestione dello spazio, scrittura, disegno, ricerca di informazioni. Questo tipo di attività si è rilevata utile da un punto di vista linguistico, artistico, geografico. Ogni alunno, dopo aver raccontato la personale esperienza delle vacanze estive, con la guida del docente, è riuscito a sintetizzare e rappresentare sul lapbook i momenti più belli che ha vissuto. Successivamente abbiamo ricercato con "Google Earth" i luoghi delle vacanze e gli alunni sono riusciti spontaneamente a rilevare elementi naturali e artificiali mostrati nella mappa satellitare. Abbiamo impiegato diversi giorni per portare a termine l'attività, ma l'entusiasmo e l'impegno dimostrato dai bambini è stato davvero considerevole.

Materiale utilizzato:

  • un foglio colorato formato A3 da 90 mg;
  • una busta da lettera formato mini;
  • post-it adesivi colorati;
  • ricordi personali delle vacanze degli alunni (in alternativa li hanno disegnati);
  • tanta fantasia!!!

Esperienza molto interessante. Sono stato soddisfatto dell'attività svolta in  gruppo con docenti incontrate per la prima volta. Il lavoro in un team collaborativo è fondamentale: possono nascere idee originali e il confronto è sempre costruttivo!

Titolo del progetto: "L'aula che vorrei..."

Titolo del nostro lavoro: "L'aula in valigia"

img_4747

Tutti gli alunni di classe prima hanno manifestato stupore e sorpresa nell'aprire la cassetta della posta contenente le lettere di Babbo Natale scritte per loro...

img_4746

La curiosità era davvero molta e tutti hanno letto le frasi contenute nel messaggio di Babbo Natale.

img_4745

La motivazione è alla base di ogni forma di apprendimento!!!

La meraviglia, lo stupore, l'attesa...

img_4557

Entrare in aula, mostrare una palla di Natale luminosa, ammirare lo sguardo curioso degli alunni che tentano di scoprire cosa si nasconde all'interno. Tutti insieme si attende con trepidazione l'evento: lentamente si apre la sorpresa e si intravedono all'interno tanti bigliettini piegati a metà. Cosa ci sarà scritto?

img_4559

Ogni bambino ne pesca uno, a turno leggono la frase e poi la ricopiano per ricordo sul loro quadernone. Che bel momento! Un'occasione in più per motivare la lettura, per scrivere con attenzione e premura, per ricordare il vero, autentico significato del Natale: Gesù è la vera gioia del cuore!

locandina-open-day

Appuntamento Sabato 17 Dicembre alle ore 8.30.

Momento di accoglienza e conoscenza con attività laboratoriali proposte in ogni classe.

Domenica 6 novembre alle ore 9.30 ci siamo ritrovati con gli alunni delle scuole IC Ladispoli 1, Corrado melone e IC Ladispoli 3 sul piazzale della stazione. Erano presenti tutte le associazioni delle Forze Armate, gruppi di volontariato e tanti bambini, sereni, felici, con le loro coccardine tricolore e le bandiere. Alle ore 10 inizia la sfilata del corteo: camminando lungo il viale ci rendiamo conto di essere davvero tanti! Le persone lungo i marciapiedi ci osservano e siamo tutti orgogliosi testimoni della nostra identità nazionale.
Giunti in Piazza Scarabellotto, viene deposta, con le dovute onoreficenze, la corona di fiori e a seguire la benedizione del Parroco della Madonna del Rosario. Successivamente ci avviamo verso il piazzale dei caduti e sia il discorso di apertura del piccolo Gioele e sia l’intervento della presentatrice Dolores mettono in evidenza l’umiltà, il valore, il sacrificio di tutti gli italiani caduti in guerra e di coloro che ancora oggi si impegnano con coraggio nelle missioni umanitarie, nel servizio alla comunità, nel mantenere l’ordine pubblico.img_4228

L’alzabandiera è stato un momento particolare: cantando insieme l’Inno nazionale, ci siamo sentiti fratelli gli uni con gli altri, abbiamo dato la giusta onoreficenza al tricolore simbolo di pace, libertà, giustizia, impegno, coraggio e speranza.

Gli interventi delle personalità politico istituzionali hanno dato risalto a tutti quei valori sopra citati per i quali siamo impegnati giorno dopo giorno a lottare, a credere e ad amare.

Grazie a chi con fervore e costanza testimonia sul nostro territorio e nel mondo il nostro credo, la nostra identità nazionale.

Un ringraziamento speciale è doveroso rivolgerlo al Maresciallo della Marina Militare Luigi De Giovanni, che ha magistralmente curato le fasi logistico-organizzative dell’evento e lo ha condotto con cura e dedizione.